Piscina Riabilitativa e Idrokinesi

L’utilizzo della piscina riabilitativa, in associazione ai trattamenti fisioterapici consueti, risulta essere un validissimo coadiuvante nella riabilitazione di diverse patologie ortopediche (artrosi di anche e ginocchia, mal di schiena, sindromi da conflitto per la spalla) e nel trattamento post-chirurgico di artroprotesi di anca e ginocchio, interventi di LCA, meniscectomie, interventi alla cuffia dei rotatori.

La temperatura dell’acqua infatti (36 gradi) oltre a dare una sensazione di estremo benessere al paziente, predispone l’intero corpo al trattamento rilassando la muscolatura e diminuendo la rigidità del paziente stesso. Inoltre il trattamento in acqua permette di lavorare in scarico, o con minor carico, con conseguente diminuzione del dolore e dell’affaticamento del paziente. La spinta idrostatica facilita i movimenti in quanto richiede meno sforzo al paziente e permette di aumentare la mobilità articolare. In tutte le sedute il terapista entra in acqua con i pazienti in modo da poter seguire al meglio lo svolgimento degli esercizi.

Proponiamo:

  • Sedute di Gruppo con massimo 6 persone in acqua, i nostri gruppi sono adatti per patologie post-acute e riattivazioni motorie.